Latest Entries »

UN GRAN LAVORO

Non posso lavorare, sono 20 giorni e passa che la mia attività è sospesa per motivi ovvi.

Ho ripreso quindi a fare ciò che non ha nessuna utilità commerciale o economica, il mio vero regno!

In queste settimane ho rivisto tutta la mia produzione di blog su WP, mi è sembrata veramente FINITA e come tale l’ho trattata.

Vi prego di leggere in calce a questo blog la pagina TUTTA LA MIA PRODUZIONE SU WORDPRESS: è mia intenzione dedicarmi ad altro ma vi lascio più di dieci anni di scrittura virtuale e, aggiungo, senza alcuna censura, anche se alcuni di lor signori/e la meriterebbero.

OPINIONI

Questo non è un blog d’opinione, che significato ha questo termine?

IO HO UN’OPINIONE,  l’ho su molte cose ma non faccio opinione! Non pretendo di farla, me la studio, la vivo e la analizzo. Non la vendo ma la difendo aprioristicamente se essa viene attaccata gratuitamente, l’ideologia di altri non può valere più della mia per partito preso. Avere una opinione, scriverla in rete significa nella gran parte dei casi suicidarsi per contatti e audience; nei blog decenti da un punto di vista letterario l’opinione è UNICA, una dittatura del pensiero che nasce da molto lontano, dalla fine del secondo conflitto mondiale e dalla egemonia ideologica della sinistra che pretese di fondare questo straccio di Repubblica delle banane su una guerra civile. Ma io per fortuna ho superato da tempo l’imbarazzo di dover piacere per forza a qualcuno, di dover cinguettare su testi e concetti falsi e vuoti. Guardatevi attorno…prati immensi pieni di margheritine da cogliere per farne deliziosi mazzi come cadeux alla blogger o la blogger di turno – ma sei bravissimo, quanta poesia. l’umanità dolente, i buoni di qua i cattivi di là,  l’elite intellettuale, il nuovo mondo, il nuovo sesso, le donne sempre una spanna  più su, i clandestini uber alless, il mondo arabo e gli schifosi occidentali – Un vortice di colori stupendi e voi/noi lì dentro a gorgheggiare l’unico canto che non ci lasci isolati!

Alcuni dei prossimi post sono dedicati alle mie opinioni così a scanso di equivoci chi legge sa con chi ha a che fare. E’ utile, onesto, per certi versi proficuo (se ci si confronta con teste pensanti) e soprattutto liberatorio.
Da quando scrivo in rete ho contatti speciali con blogger che ritengo abbiano opinioni molto diverse dalle mie se non contrastanti; ho ben capito che esprimere con chiarezza le proprie idee in aperto contrasto con quelle di tendenza nell’ambiente frequentato ti espone a un isolamento mediatico potente e progressivo.
Devo francamente confessare due cose: la prima è che chi è in asse con le mie opinioni mediaticamente e culturalmente è spesso una nullità mentre dalla riva opposta ci sono fior di esecutori. La seconda è che non mi importa dell’isolamento io non faccio compravendita di contatti e non sono disponibile a compromessi a qualunque costo.

Io sono un uomo libero sarà questo che vi disturba.

POESIA DI UNA RIGA

Poesia di una riga
scorciatoia per un paradiso senza rate
posizione certa
del mio vivere incerto.
Mi avvito senza fretta
e sono già dentro il sogno
il cuore dentro e gli occhi fuori
a scrutare il fastidio e la mancanza
le buone maniere
e il mio definitivo commiato.